In viaggio verso il Giappone…con i suoi sapori!

Sono sparita per un po’ di tempo, ma la giustificazione era lecita: se non posso viaggiare, non posso scrivere i miei racconti di viaggio. E quindi come riempire il blog? Ma ieri, dopo aver cucinato un piatto tipico della tradizione asiatica, ho pensato che condividere qui i sapori esotici del Giappone poteva essere comunque un modo di viaggiare…attraverso la cucina, e non tramite un volo in aereo.

foto via Google

Parliamo dei famosissimi gyoza, i ravioli giapponesi! I gyoza sono semplici ravioli di carne con una forma a fagottino molto caratteristica; sarebbero in realtà cinesi, ma poi sono stati adottati dai Giapponesi ed infine sono diventati parte integrante dei loro menù. La versione giapponese classica prevede una farcitura di maiale con cipollotti (e, ho letto in giro, anche verza), il tutto avvolto da una sfoglia sottile di pasta, ma esistono anche le versioni vegetariane o di pesce. Anche la cottura va a gusti: c’è quella al vapore, alla piastra, brasata e così via.

E ora arriviamo alla mia ricetta, i gyoza “alla Giulia”, altrimenti detti ravioli svuota-frigo (in assenza di maiale mi sono ingegnata con quello che avevo in casa)!

Dosi per una trentina di ravioli:

  • 200g di farina bianca tipo 00
  • 100g di acqua portata a bollore
  • un pizzico di sale
  • un mazzo di asparagi
  • un cipollotto
  • 100g di salmone (io ho usato una scatoletta di salmone al naturale)

Iniziare a preparare l’impasto circa due ore prima di quando si vogliono servire in tavola. Mescolare la farina e l’acqua portata a bollore, aggiungere il sale e creare un impasto ben amalgamato. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciar riposare almeno mezz’ora in frigo. Nel frattempo dedicarsi al ripieno! Tagliare a dadini un cipollotto e un mazzo di asparagi, far saltare la cipolla in padella con un filo d’olio e aggiungere gli asparagi, cuocere con un pochino di acqua per circa dieci minuti; quando sono quasi pronti aggiungere il salmone e spezzettarlo mentre si mescola il tutto. Una volta completata la cottura del ripieno e atteso il tempo necessario per il riposo dell’impasto, tiriamo fuori dal frigo la pallina di pasta bianca e prepariamoci a stendere con un mattarello.

Stendete una sfoglia di pasta alta un paio di millimetri e tagliate con un coppapasta o un bicchiere dei cerchi di diametro attorno ai 10cm. Prendete un cucchiaino di farcitura, posatela al centro del cerchio di pasta, bagnate i bordi con un pochino di acqua e chiudete.

ATTENZIONE! Per creare la chiusura tipica dei gyoza, che li fa sembrare dei fagottini a mezzaluna, dovete mantenere la metà del cerchio di pasta più esterno piatta, e ripiegare e “pinzare” man mano su sé stessa l’altra metà. Mi rendo conto che questa spiegazione non sarà utile a nessuno, quindi vi dico direttamente di andare su YouTube a cercare un tutorial che è meglio! Se comunque questa piega vi risulta troppo ostica, basta sigillare i due lembi del cerchio e stop. Tanto sono buoni anche così!

Il procedimento di farcitura e chiusura mi ha portato via TANTISSIMO tempo, quindi preparatevi con santa pazienza. Il mio suggerimento è farne tanti (se volete, raddoppiate le dosi) e surgelare quelli che non si mangiano, almeno non dovrete ripetere la fatica troppo presto.

Completata la chiusura dei ravioli, si passa alla cottura. Scaldare un filo d’olio di semi in padella e farci saltare i ravioli; quando il fondo è bello dorato e ha formato la sua caratteristica crosticina, sfumate con due dita d’acqua e coprite con un coperchio. Fate cuocere per circa cinque minuti muovendo di tanto in tanto i ravioli, poi togliete il coperchio e finite gli ultimi minuti di cottura, finché l’acqua non è del tutto evaporata. Riconoscete che la cottura è ultimata dal fatto che la pasta è diventata appiccicosetta! Serviteli con la salsa di soia, o un filo d’olio, e voilà! La vostra cena giapponese è servita!

E senza nemmeno aver dovuto prendere un aereo!

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. liunortripping ha detto:

    Sono bellissimi e sembrano gustosissimi! 🥰 Anche io sto viaggiando molto in cucina 😂

    Piace a 1 persona

    1. I Viaggi della Cipolla ha detto:

      Ma grazie! Sono davvero buoni, ti consiglio di provarli!

      Piace a 1 persona

  2. Marianna Time ha detto:

    Io adoro il Giappone e la ricetta che hai preparato proverò a ricrearla! Intanto ti consiglio un’altra ricetta che è facile e abbastanza veloce👉 Dorayaki 🥞

    Piace a 1 persona

    1. I Viaggi della Cipolla ha detto:

      Mi hai dato un’ottima idea, proverò!

      "Mi piace"

  3. Enza Graziano ha detto:

    Che bontà i gyoza! Evviva il Giappone 🇯🇵

    "Mi piace"

    1. I Viaggi della Cipolla ha detto:

      Assolutamente!!

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...